Jul 15, 2010

Niky

Inseguo la musica fin da piccolissima, quando a tre anni e mezzo arrivo seconda ad un concorso canoro per bambini. Conservo ancora gelosamente le foto di quell'esibizione sul palco del Teatro Massaua di Torino: una bimbetta per niente intimidita dal pubblico, un microfono d'altri tempi (eh si..son passati parecchi anni da allora..) troppo pesante per quelle manine, sorretto infatti dal presentatore dello spettacolo. Non si hanno notizie certe delle due coppe conquistate dalla piccola cantante di allora, forse dormono quietamente nella soffitta di mamma e papà....

Passano gli anni, e continuo ad amare il canto e la musica, passione ereditata certamente da mia madre, cantante lirica per diletto e componente di un gruppo corale polifonico. Quella passione resta un mio intimo e grande sogno, qualcosa che mantengo sempre viva in me, pur non proseguendo nelle esibizioni in pubblico. Cantavo fra amici, in gita coi compagni di scuola: ovunque si presentasse una chitarra io mi avvicinavo smaniosa di unirmi al coro....Spesso mi capitava di ricevere complimenti e apprezzamenti per la voce e l'intonazione, ma non ho mai creduto molto nelle mie potenzialità....

Ciò non toglie che cantare per me sia sempre stata un'esigenza quasi naturale, sicuramente un piacere, una gioia pura, un modo per esprimere le mie emozioni. 

I miei gusti musicali dell'adolescenza spaziano su vasta scala : dai mitici Beatles a Lucio Battisti, passando per Mozart, CHopin e l'opera lirica; da Mina a Barbara Streisand, dai Bee Gees ai Pooh, dagli Eagles ai Pink Floyd, da F.De Gregori a P.Daniele, la buona musica faceva sempre parte delle mie giornate. A 14 anni inizio lo studio del pianoforte con un'insegnante privata, studio che però proseguo solo per pochi anni poichè gli impegni del liceo classico mi impediscono di dedicarmi con costanza alla musica. 

Dopo il diploma arriva l'università, purtroppo non portata a termine perchè contemporaneamente entro nel mondo del lavoro: così anche tutte le velleità canore continuano a restare quel sogno nel cassetto di tanti, cassetto che apro solo quando sono da sola oppure quando a casa, accompagnata al pianoforte da mio fratello Paolo, mi lascio andare ad esibizioni sentite e liberatorie.... 

Oggi, pur consapevole del trascorrere degli anni, oggi che mi ritrovo mamma, con tutti gli impegni che questo bellissimo e faticoso "mestiere" comporta, oggi ho deciso di riagguantare quel sogno per la coda, ho deciso di far ascoltare ad una platea - seppur virtuale - la mia voce, le mie interpretazioni, che sebbene eseguite con spirito e mezzi amatoriali, mi regalano comunque la stessa gioia e lo stesso entusiasmo di quando, non più alta di una spanna, cantavo su quel palco davanti agli sguardi adoranti dei miei genitori....

Grazie a chiunque avrà la bontà e la pazienza di "stare in ascolto".............ci tengo a precisare che tutti i video delle cover e canzoni che faccio sono mie ideazioni, collages di pensieri, sensazioni, idee......

http://www.youtube.com/user/nikicover

IL GIOCO DELLE PARTI - COVER (Mietta) - Nikicover 

Ho voluto cantare una canzone piuttosto vecchia di Mietta, una canzone che parla di come l'amore, come altre cose nella vita, può essere visto come un gioco...d'azzardo oppure no...ma un gioco ..in cui le parti devono sostenere il proprio ruolo...e dove c'è sempre un vincitore, un perdente...o qualcuno che "passa la mano"......

La dedico a Mietta che, superati i 40 anni, è in attesa del suo primo figlio...a lei tutti i miei auguri di madre e di donna : )

L'autrice di questo brano è Mariella Nava, autrice e cantautrice di successo che ha firmato brani per cantanti come O.Vanoni, R.Zero, L.Bertè, la stessa Mietta.

Love is like a game....a card game...like poker??!!! There's always someone winning, someone losing...and someone who check out...and leave the game...!!!!


Sicura la tua mano
Nel fitto imbroglio dei capelli.... tu seduto lì di fronte
con quei sorrisi.... dei tuoi migliori dei tuoi più belli
e gli occhi dritti pungenti come spine......"rovine"
indirizzati e sfuggenti .....determinazione
delle orche assassine...
Segnali morse restituiti al mittente
cercando l'espediente sottintesa conclusione
di un affare allettante non siamo qui per niente eheee...
Tu cosa prendi ??che fame.... da dove iniziare?? ( "Ordino Prima Io")
per cominciare soltanto un piccolo assaggio, un leggero passaggio
"Come dal cuore un avvio"
Un appetibile bacio con un abbraccio e poi adagio
libero come un selvaggio... altro che stare a guardarti
ma è il.... gioco delle parti...
Sali .....sali ....come quotazioni in borsa
non saranno i colpetti di tosse a fermare la corsa
Campioni di slalom (io e te) vicini all'argomento...e "già sento"
che lo so che lo sai che lo sai che lo so ci siamo dentro ohooo....
Cos'altro prendi ...?...!!!che fame !!!!cosa gustare?( "segui il consiglio mio")
per continuare un delizioso contorno giocandoci intorno
("se fumi t'accendo io....")
il dolce senza l'amaro e allora giù piano piano
libero e molto piu' chiaro..... ma devo ancora aspettarti
è il gioco delle parti....